FESTA DELLA MUSICA DI BRESCIA: 480 iscritti e quasi 4000 musicisti coinvolti. Questi i numeri provvisori per l’evento del 23 giugno

Arrivata alla quinta edizione, la più grande Festa della Musica d’Italia non si stabilizza ma cresce ancora. Si va verso le 100 situazioni live in tutta la città con palchi e altri spazi che ospiteranno le esibizioni. Fra le prime novità una nottata con il “Castello Elettronico”, una “Pausa buskers” nel primo pomeriggio e poi concerti in carcere e collaborazioni con gli istituti scolastici e musicali.

480 iscritti, per un numero di persone coinvolte che si aggira intorno ai 3500 musicisti e quasi 100 situazioni live in tutta la città, con palchi e altri spazi che ospiteranno le esibizioni. Sono questi i numeri provvisori – ma destinati a crescere, perché stanno arrivando ancora adesioni e nuove proposte di palchi – della Festa della Musica di Brescia 2018, l’evento organizzato sabato 23 giugno in tutta la città di Brescia dall’Associazione Festa della Musica di Brescia con il patrocinio del Comune di Brescia e il sostegno degli sponsor Fondazione ASM, Centrale del Latte di Brescia, AON e Brescia Mobilità.

La Festa della Musica più grande d’Italia coinvolgerà anche quest’anno solisti, band, orchestre, cori e altri tipi di ensemble di tutti i generi musicali (dal pop alla classica, dal jazz al rock, dall’etno al funky, passando per il soul, l’elettronica, il folk, la musica da parata, il reggae, il metal e ogni altro genere immaginabile). Una massa sonante che a partire dalle 10 del mattino (orario in cui si attiveranno i primi palchi) sino a mezzanotte (con un prolungamento per la dance) trasformeranno Brescia in un grande strumento musicale vivo e multiforme.

La FdMB è arrivata alla quinta edizione sotto la direzione artistica del dj Jean-Luc Stote, che proprio quest’anno festeggia i 40 anni di attività musicale a Brescia. Ma cinque edizioni della Festa non sono bastate ad alimentare la voglia di continuare a crescere e a differenziare le proposte, con un’attenzione particolare non solo al centro cittadino ma anche in tanti altri quartieri. E così anche quest’anno molte novità: le prime riguardano la dance, il busking e i più giovani a cui verranno dedicati aree e momenti particolari.

Per tutti gli amanti del dancefloor l’appuntamento imperdibile è con il “Castello Elettronico”, ovvero la musica elettronica protagonista dello splendido Castello di Brescia a partire dalle 16 del 23 giugno sino alle 3 del mattino seguente. Un mega evento voluto da Redrum, Tekno City e Psybrixia, tre realtà bresciane legate ai party e ai loro artisti con 3 stage (Techno/Minimal – Tekno/Hardtek – Psytrance/Goa), laser show, food & drink. Con una line-up esclusiva, la musica Hard–Dance sarà invece protagonista al Parco Castelli con Dance Reverse, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti – Santa Giulia. L’evento coinvolgerà tutte le realtà che negli anni hanno contribuito a rendere il genere Hard-Dance italiano quello che è diventato oggi. Da non perdere anche l’appuntamento con gli artisti della Media Records che si alterneranno sul palco di Piazzale Arnaldo.

Il busking sarà invece protagonista di una “Pausa buskers” dalle 14 alle 16 dove tutti i palchi si fermeranno e sarà possibile in puro stile Festa della Musica esibirsi liberamente ma solo come artisti di strada nelle postazioni di Piazza Vittoria, Corso Zanardelli, Corso Palestro, Piazza Paolo VI e Piazzetta Sant’Alessandro. L’iniziativa, promossa congiuntamente al Comune di Brescia, vuole essere un modo per evidenziare le possibilità che Brescia offre a tutti i buskers di proporre la propria arte a contatto diretto col pubblico, secondo una concezione della musica aperta e lontana dai divieti. È possibile iscriversi all’iniziativa inviando una mail all’indirizzo festadellamusica.bs@gmail.com, specificando nell’oggetto: “Spazio Busker”.

Si chiama invece “0-18” il progetto di contaminazione fra musica, teatro e differenti forme d’arte che coinvolgerà i bambini e i ragazzi degli istituti scolastici e musicali di Brescia negli spazi del MO.CA., che ospitano anche la sede dell’Associazione Festa della Musica di Brescia.
Altre novità verranno svelate nelle prossime settimane. Intanto però vengono confermati per il terzo anno di fila i concerti nelle carceri della città, Canton Mombello e Verziano.

Al di là delle novità però la peculiarità della Festa della Musica di Brescia è quella di offrire gratuitamente al pubblico per un giorno una quantità di concerti che coinvolgeranno artisti alle prime armi ma anche nomi del panorama nazionale, grazie alla collaborazione fondamentale di tutte le realtà musicali di Brescia e provincia. Il tutto per scattare una fotografia il più possibile compiuta, articolata e vitale della comunità musicale bresciana e dei territori limitrofi, una rete di persone composta dai musicisti, dagli addetti ai lavori e dal pubblico che da cinque anni invade la città facendola letteralmente “suonare”.

La FdMB è una grande festa popolare che celebra TUTTA la musica e diffonde la Bellezza in ogni dove. I palchi della Festa sono pronti a dare visibilità a chiunque abbia voglia di imbracciare uno strumento o di prendere in mano un microfono per fare ascoltare il proprio Suono e la propria Voce.

L’appuntamento è per sabato 23 giugno, ovviamente a Brescia.

Ricordiamo ai musicisti che grazie alla collaborazione con il Gruppo Brescia Mobilità anche quest’anno il biglietto della metropolitana sarà gratuito. SOLO per i musicisti iscritti che riceveranno la comunicazione e il link al quale fare riferimento via mail pochi giorni prima della data della festa.

L’Associazione ringrazia di cuore il Comune di Brescia per il sostegno e la fiducia accordata in questi 5 anni, Fondazione Asm, Centrale del Latte, AON, RadioBresciaSette che ancora una volta ci seguirà in diretta per tutta la giornata, Gruppo Brescia Mobilità e fasolmusic.Coop.

0 1.01 K